La mia colomba

L’alba di questo giorno, errante e senza sosta come una caravella alla deriva in assenza dei tuoi morbidi capelli scuri e dei tuoi occhi che, come una formica intelligente, con antenne d’istinto mi lambiranno. Lei passa come un’ape, ebbra di miele e ronzii toccando quest’inverno d’ombra, le regioni remote del mio cuore costruendo la miaContinua a leggere ”            La mia colomba”

Il fiore d’un bacio

Voglio sedermi accanto a te sugli irti rami col cinguettio dei merli, trasformandomi per te in frutto da cogliere o da assaporare distillandolo. Sarà dapprima il fiore d’un bacio finchè sangue e cielo, fiore e terra ti porgeranno la loro dolcezza. Vedrò su rampicanti rami la corona dei tuoi alberi neri, il nostro segno andareContinua a leggere “Il fiore d’un bacio”

LA DANZA GIALLA DELLE FOGLIE

Ascolto le note musicali della tua voce venuta dalla terra per salire al cielo, spio i tuoi tratti corvini: ecco la tenerezza dello sguardo di seta, la tua bocca, parola senza eco. Avverto salire a tentoni il muschio della tua pena. E’ la guerra oscura del cuore, la lama spezzata di angosce commosse, l’ebbrezza deiContinua a leggere “LA DANZA GIALLA DELLE FOGLIE”

Recensione del Prof. Carlo Di Legge al mio decimo volume Le note dell’anima (Transeuropa) 2020, già vincitore del Premio Speciale Giuria Critica nel Concorso Nazionale Fiori d’inverno.

Il nuovo libro di Marco Galvagni tiene fede al titolo: si tratta di annotazioni tratte dall’anima, questi versi di caratteri molto vivi, visivi come nella più pura tradizione della poesia, sono dovuti all’intimità di un’anima solitaria, introversa e dedita, entusiasta e tormentata, indomabile all’apparenza. Le tre composizioni dell’inizio (Via Mario Pagano, L’arcobaleno, L’orgoglio dei vivi)Continua a leggere “Recensione del Prof. Carlo Di Legge al mio decimo volume Le note dell’anima (Transeuropa) 2020, già vincitore del Premio Speciale Giuria Critica nel Concorso Nazionale Fiori d’inverno.”

L’AZZURRA SALUBRITA’ DELL’ARIA

Sei la pianta maggiore coinvolta nel mio fuoco scura con aroma di rugiada. Stella dalla fronte spianata il tuo cuore, i tuoi occhi per me son astri. Rondini a primavera veleggeranno nel cielo in un gruzzolo di luce, diafani l’acqua, le terre, gli anelli di frescura nell’azzurra salubrità dell’aria. C’è un vento d’uragano, uragano diContinua a leggere “L’AZZURRA SALUBRITA’ DELL’ARIA”

AMORE  DALLE TRECCE DI SOLE

Amore dalle trecce di sole, dalle coppe a forma di colomba intenta malgrado la notte che avanza nell’abisso del piacere indulge al mio desiderio d’amare, ai miei sconfinati sogni innocenti. Dopo pendii innevati i nostri occhi chiudono le loro finestre nelle quattro mura di cartone della nostra intimità di baci incarnati- la tua immagine latenteContinua a leggere “AMORE  DALLE TRECCE DI SOLE”

UN SOLO ZAMPILLIO

Apparteniamo ai greti dei ruscelli più lieti. Conosciamo il limbo del fiume più acceso delle praterie fiorite. Viviamo in un solo zampillio, apparteniamo al porto più felice. Lontani i fiori avvizziti delle vacanze altrui avanza appena un’ombra di paesaggio, si eclissano le strettoie della libertà- portone che si dischiuderà con un chiavistello. Speranza ci logoravaContinua a leggere “UN SOLO ZAMPILLIO”