LA MAGIA DEL DESTINO

Il vento ulula sulla mia solitudine,

senza di te il cielo è senza sole

e, la notte, privo d’astri scintillanti

ma quando incrociamo lo sguardo

tovaglie di neve sfavillano,

finestre s’apriranno in venti di passione.

Quando ci guardiamo negli occhi

coi riflessi neri delle tue iridi

la paura si smarrisce-

immagino un futuro roseo

mentre nella tua assenza

si svuota lo spazio siderale.

Vali più di mille baci,

la vita meno del tuo amore

e mentre muore un daino trafitto da frecce

non avanza che il tempo di provare

a conquistarti, farfalla libera,

unica come una rosa nel deserto.

Cadono e muoiono gli uccelli

ma andremo sino alle stelle

camminando spediti senza ombre

in un sentiero ornato di glicini.

Tutto sarà palese sotto la seta delle lenzuola

che ci attendono baciate dalla magia del destino.

Pubblicato da Marco Galvagni

Poeta, saggista e critico letterario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: