NELLA DISTESA DEI TUOI OCCHI

Il tuo capo in sintonia col mio

nell’ombra s’orienta meglio

che nella luce diafana d’aurora

quando sei fasciata di piacere

come un fuoco,

batte il mio cuore nel tuo petto.

Sull’erba azzurra della notte,

sotto voli di foglie

trascorriamo le ore

a rovesciare il tempo

e stormi di uccelli come piroscafi

con cui veleggiano altri naviganti bramosi

vogliono posarsi sulle tue labbra.

Bada a non concedere loro

le ghirlande delle tue membra

attendendo giorni di festa fioriti.

Concedi, invece, alle albe, all’orizzonte

l’ago della bilancia:

avrai una corona d’aria gialla

sulle trecce della tua folta capigliatura;

concedi il calore dell’estate imminente,

dalle palme della tua bocca

dà a me la tua dolcezza.

Perché nella distesa dei tuoi occhi

v’è sempre un castello incantevole

come una farfalla aperta alle virtù del vento.

Pubblicato da Marco Galvagni

Poeta, saggista e critico letterario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: